Please enable JS

Torino

  • Monumenti - Piemonte

Museo delle antichità archeologiche
Il Museo di Antichità nasce da un nucleo di collezioni di materiali archeologici, raccolti a partire dal XVI secolo da casa Savoia ed esposti all'interno delle antiche Orangeries del Palazzo Reale. Dalle ceramiche e sculture di Cipro, ai bronzi alle urne etrusche, ai vasi greci, alla statuaria, un percorso attraverso l'evoluzione del gusto per il collezionismo ed un'occasione di apprezzare testimonianze delle diverse culture e civiltà del passato.
Le sale dedicate alla piò antica storia della città di Torino, affacciate sui resti del teatro romano, congiungono idealmente il museo all'area archeologica centrale della città.
Orari: da martedì a domenica dalle ore 8.30 alle ore 19.30
(ultimo ingresso ore 18.30)

Galleria Sabauda
Istituita nel 1832 per volontà di Carlo Alberto, la Galleria Sabauda, denominata in origine Reale Galleria, è una delle pinacoteche più importanti d'Italia. Accoglie le collezioni provenienti dal Palazzo Reale, dal Palazzo Carignano di Torino e dal Palazzo Durazzo di Genova. Ceduta allo Stato nel 1860, come il Museo Egizio la Galleria Sabauda è ospitata nel seicentesco Palazzo del Collegio dei Nobili (poi Accademia delle Scienze).
Il nuovo allestimento presenta gli oltre 700 dipinti secondo due itinerari corrispondenti all'origine della Galleria: le collezioni provenienti dalle quadrerie e residenze sabaude, e le raccolte intese a incrementare il nucleo dinastico con acquisti e doni successivi all'istituzione a pubblico museo.
Orari: martedì - venerdi - sabato - domenica     dalle ore 8.30 alle ore 14.00
            mercoledi - giovedi  dalle ore 14.00 alle ore 19.30
La biglietteria chiude 1 ora prima
Giorni di chiusura: lunedí, 1 maggio, 25 dicembre

Museo Egizio
Il Museo Egizio di Torino si impone all'attenzione di studiosi e visitatori di tutto il mondo per l'interesse che suscitano i suoi straordinari reperti. Il nucleo originario, costituito dalla collezione Drovetti che i Savoia acquistarono nel 1824, si è arricchito nel corso degli anni per mezzo di acquisti, scavi e donazioni.
Sala dopo sala il visitatore è introdotto alla riscoperta di un mondo antico, inconfondibile e affascinante. Tra i monumenti più notevoli si segnalano le statue dei faraoni esposte nello statuario, la più celebre delle quali raffigura Ramesse II in trono, e il tempio di Ellesija, dono del governo egiziano.
Accanto ai grandi monumenti dell'arte ufficiale si trovano anche le piccole ma preziose testimonianze della vita quotidiana; uno straordinario spaccato sulla vita di tutti i giorni all'epoca della XVIII dinastia è offerto dalla tomba intatta dell'architetto Kha e di sua moglie Merit.
Orari: da martedì a domenica     dalle ore 8.30 alle ore 19.30
(ultimo ingresso ore 18.30)
Giorni di chiusura: lunedí, 1 maggio, 25 dicembre

Our Brand

web agency